JOURNEY TO DHAMMA

JOURNEY TO DHAMMA
In VIaggio lungo l'HIMALAYA e oltre alla scoperta Dell'agricoltura naturale e nomadica. Serching the nirvana of NO Time, NO Space! RICETTE, IMMAGINI E RACCONTI DAL MONDO!

venerdì 17 ottobre 2008

guatemala prima poi belize

di nuovo tempo e passato e mi ritrovo ora solo con 12 minuti in questo delirio di giornata che ci ha portato dalle piramidi maya immerse nella giungla di tikal a questo nuovo mondo chiamato belize
belize city e stato un folle momento che mi ha strappato dai colori del guatemala, tranquillo e adagiato nella sua cultura a un paese creato da stati, pirati, invasioni, commerci e schiavi portati dal nostro vecchio continente e dall'africa.
volti neri visti simili solo a foto viste del congo, a volte armate di fucili a pompa ai posto di polizia, poi rasta e bici e gangia. palazzi coloniali fatiscenti o distrutti, allagati dalla stagione delle pioggie e quasi iniziamo a pensare che ci sia in corso un uragano e non lo sappiamo.
ma continuiamo e veniamo assaliti da gente che vuole venderci e accoglierci. impazziamo e cerchiamo di scappare a una baracca che vende cibo. riso fagioli e pollo. ma non ci mollano. ingoiamo il cibo e scappiamo lungo la costa a pensare.
non sappiamo ancora dove andare. aspettiamo un contatto tramite il sito couchsurfing.com per vedere se qualcuno ci ospitera ma pare che dovremo trovare un hotel
mica economico come in guatemala qua
mah
l'idea che abbiamo in testa e un isola deserta o quasi. domani
intanto penso a un torrente che spazza i campi e le baracche al suo lato correndo verso il mare sotto un ponte che segna il confine fra due stati mentre mi ricorda che presto qua cambia tutto, che tra poco e tempo di partire, e ancopra sinceramente non so dove, non ho ancora un biglietto in mano. qualche idea vecchia e nuova dice new zealand. ma oh. il mio vecchio cuore viaggiante in questi momenti si fa debole quando vede lasciare compagni lungo la strada.
in belize piove e scende la notte ora. noi si fa un bel respiro e ci si butta dentro.
con il nostro carico di pensieri, speranze e amori.
jonny end

1 commento:

Alex Giaco ha detto...

Bello il post che hai scritto e che mia ha fatto invitabilmente venir voglia di partire.
Se può interessare te e i tuoi lettori sto realizzando una serie di post sul tema sul mio blog. Il primo è all'indirizzo:

http://alexgiaco.blogspot.com/2009/04/il-fascino-dellarchitettura-maya.html

A presto e (mi pare inevitabile) buon viaggio