JOURNEY TO DHAMMA

JOURNEY TO DHAMMA
In VIaggio lungo l'HIMALAYA e oltre alla scoperta Dell'agricoltura naturale e nomadica. Serching the nirvana of NO Time, NO Space! RICETTE, IMMAGINI E RACCONTI DAL MONDO!

lunedì 9 giugno 2008

lettera a un amico alla fine delle americhe emerse

allora amico mio come sei messo?
io al rudo come ben sai ma ci lavoro su
ceco di immergermi in un cammino spirituale e mi perde sll'utilita o
meno di fare l'autostop per san francisco invece di prendere un comodo
passaggio via internet.
oltretutto sono in una strada in culo ai lupi
ma veniamo al punto
anzi prima ti dico cosa viene prima del punto
un cretino che risale a san francisco; cerca la bici piu economica in
commercio e cerca di raggiungere LA lungo la costa
fai te
poi ritrova la moto e parte all'avventura verso le terre a sud
qui c'e il punto
una mente che si riempe di milioni di possibilita di cose da fare e
vedere
quasi rischia il collaso
la mia lezione invernale e' stata la pazienza.
ora e' la determinazione a realizzare un obbiettivo da sempre blaterato
e cosa porta senso in se, tra una corsa avventurosa e casuale, cercando
di raggiungere un punto di arrivo rappresentato da un amico; o un
vagare lento cercando di vedere piu posti e vivere il piu possibile
lungo la strada
tentazioni del demonio direi
vedo il mio punto in un avventura casuale veloce per quanto lenta
verso quell'obbiettivo
la strada e' immensamente lunga e io cosa mi domandavo dall'italia?
qual'era la domanda che mi ha fatto partire?
ce le hai le palle uomo di portare il tuo culo lungo quella strada,
fino in fondo?
e' quella strada su cui sono salito da piccolo su una macchina che mi
trasferiva di scuola in scuola che mi ha maledetto
e ora devo vuotare questa cazzo di mente e portare il mio corpo che
caga atrraverso tutta quell'odissea chiamata america
magari dicendo; "attacccati al tram web informazioni posti e fai di qua
e vedi di la"
scivolare a 50 miglia all'ora nel' flusso dell'avventura
perche sono solo un codardo
dico faccio e brigo. arrivo vicino, molto piu' in la di dove tutti e
non solo i pecoroni non arrivano.ma poi trovo una scusa e torno in
dietro
altra linea sottile tra scusa e ragione perche finalmente ho capito
che non fa per me
linee
come quelle linee giu dai monti
o tra il cemento e persone perse appoggiate li sopra
a tracciate leggere e cancellate con furia dall'acqua
o dita su pelle
o cucchiaio nella passata di verdure
line e significati
espressioni
la mia linea che scende confusa o decisa lungo la shiena irsuta dell'america
e neanche so che cazzo vuol dire irsuta
quindi ti lascio troietta mia
e ti dico che ancora tergiverso cazzeggio e mi preparo
ma si parte
tra molto poco
e sara meglio che mi tiro su la patta dei pantaloni e mi stringo la
cintura perche varcata quella porta chiamata mexico inizia una storia
nella quale non si puo piu tornare indietro
hasta pronto hermano

5 commenti:

Carlotta ha detto...

f

Carlotta ha detto...

Mr. Jonny, sei sicuro di non aver gia mangiato un peyote prima di entrare in messico?!?! no perche.... forse io ho letto un po'velocemente... ma non è molto comprensibile!
Linee nel minestrone di verdura a parte(m'e piaciuta di brutto) BRAVO. Finalmente ti stai guardando dentro di piu! E speriamo che questo sia l'ultimo tribolo e che poi trovi un tuo equilibrio. Un bacio da ...
DADDY'S LITTLE GIRL ALWAYS LISTEN TO THE RAMONES!

pippo ha detto...

Non sei un codardo né un valoroso, il viaggio, il movimento continuo, fa di te una parte del tutto. indistinguibile nel panorama.Non sei perció da tempo una cosa sola. né l'una né l'altra né la prossima, sei una particella nell'elemento. E'una grande responsabilitá, non la sottovalutare, se ti muovi lento l'elemento si solidifica, se acceleri diventa liquido, fin'anche diventare gassoso.Il ghiaccio é cemento quadrato immobile. Il liquido si espande tutto intorno a sé nelle due dimensioni del piano. Per quanto gli é possibile, disegna un cerchio. Il gas si espande tutto intorno a sé nelle tre dimensioni dell'aria. Per quanto gli é possibile, disegna una sfera. Quindi cerca d'essere e sii quello che pretendi dall'elemento che componi. Non ti chiedere quanto é sperduta questa strada, né perché stasera sono tutti scappati nei loro buchi lasciando per strada solo le cartacce. Sei nell'elemento hermano, puoi solo decidere se arrenderti nel ghiaccio, girare nel cerchio o derivare nell'universo sferico del gas...e non c'é bisogno che dica in quale delle tre forme si incontrano dita sulla pelle e zuppe calde.
Ti amo, ti aspetto,
il tuo ammiratore segreto,
ammiraglio d'acquavite Geremia Germogli Germi

Roberta ha detto...

Ciao amico

mi affido a parole altrui, per una volta

"Per me c'è solo il viaggio su una strada che ha cuore, in ciascuna strada che può avere cuore. Lì viaggio io, e la sola sfida di valore per me è il percorrerla tutta. E lì io viaggio guardando e, guardando, resto senza fiato"

Carlos Castaneda

in un momento in cui, nonostante io sia apparentemente ferma,
sono costantemente senza fiato.

e per riprender fiato ci vuole poesia, e neanche questa è mia


"No quisiera vivir en escapada,
no me fuera posible aunque quisiera,
yo soy un hombre de la madrugada,

comprometido con la luz primera.
Me pide el sol que cante en cada aurora,
y yo no puedo decirle al sol espera"

Rafael Alberti

con affetto

jonny bordello ha detto...

sfigato