JOURNEY TO DHAMMA

JOURNEY TO DHAMMA
In VIaggio lungo l'HIMALAYA e oltre alla scoperta Dell'agricoltura naturale e nomadica. Serching the nirvana of NO Time, NO Space! RICETTE, IMMAGINI E RACCONTI DAL MONDO!

venerdì 18 luglio 2008

15 cm di acqua

tempo di pioggia e lácqua alta mi costringe,divertito, ad attraversare la paz guidando con i piedi sulle due teste dei cilindri di speranza per non infradiciarmi completamente.
gli scarponi non tengono bene ma ho infilato i piedi in due sacchetti di plastica e sono asciutto e contento
esco dalla visuale del cielo, e della vita e della strada nascondendomi per unóretta in un bar a scrivere un po e a mangiare una colazione di pane e fagioli
ieri alle 19 25 il barcone e´salpato
oggi alle 7 e´arrivato
attraversando il mare di cortez. attraversando un tramonto che mi ha risvegliato i sensi.con quella brezza tipica delle barche quando sei appoggiato alla ringhiera a lato guardando avanti; e in su il cielo;e in giu la spuma.
mi ha attraversato e cullato con visioni di visi
quasi lacrime di commozione consapevole mi prendevano
invece gli occhi mi si sono solo spalancati. a voler prendere tutta la luce del mondo visibile dal messico.
non cé nessun senso se non quello della vita da respirare ora e va bene cosi.
io che sempre cerco sensi e direzione
sto provando ad abbandonarli.
bevo birra economica e lo piscio nei cessi. corro e lo sudo via ma sempre un po rimane e mi corre dietro.
uno dei miei altri demoni. forse appena conosciuto per nome . non ricordo e non importa.
son tornato verso nord
per attraversare quel mare e andare in un posto stupendo a surfare.
e a lavorare
quasi non ho piu soldi
e ancora devo andare e commerciare scambi con quei biglietti chiamati soldi
merce di scambio
ho attraversato la costa della califoyrnia in bici. poi in autostop son tornato da speranza e sotto un sole da 48 gradi sono andato a vegas dove bruciare emozioni in arte; come pozzi incendiati di petrolio in immagini di lontani ricordi di tv e qwait e paura che il babbo andasse in guerra.
poi ho dato láddio di nuovo a pippo e fra caldo ancora piu mostruoso sono stato spaventato dalla grandiosita primordiale di una notte a strapiombo nel grancanyon
poi e´arrivato il messico sopravvivendo allésplosione di una gomma di speranza.
poi ho conosciuto il calore messicano pure in un letto di casa economica sudati sotto un ventilatore
e di nuovo sono rimasto a piedi con speranza conoscendo pero la bonta di un cocco con limone sale e salsa.
poi cé stata tanta pioggia e tante persone stupende e un messico meraviglioso
la lotta libera i mariachi e feste sul tetto
e ora sono qua senza piani verso un posto turistico dove cerchero lavoro
e il surf
finalmente in un mare caldo e con onde,dicono,perfette
....puah solo un resoconto
non correre ragazzo mio e chiama i tuoi nonni che ti vogliono bene
e ora vado. ancora un po piu a sud

1 commento:

manuela ha detto...

alla luce del mio pensare di oggi, o meglio, del mio ascoltare la vita,se vuoi anche nella frenesia di questo tempo cittadino...ma ho un cuore pulsante e che sà ascoltare attentamente...e allora mi sento di dire che in fondo anche tutte le menzogne e i condizionamenti sono perle "capitate" sul nostro cammino perchè sapendo riconoscere e liberarsene possiamo crescere ed evolvere.
Non ci sarebbe crescita altrimenti e siamo qui unicamente pee imparare e avvicinarci di + alla luce, la nostra luce.
Grazie per questa meravigliosa crescita che ci regali.
Mamma